In ricchezza e povertà

E’ choccante pensare che, se qualcuno proponesse un limite massimo allo stipendio o al capitale accumulabile da un individuo o un’impresa, la maggioranza delle persone sarebbe inorridita e giudicherebbe una legge simile come comunista e liberticida. Eppure queste stesse persone, all’occasione, sembrano essere così turbate dalla povertà dilaniante in cui versano i 3/5 del mondo.
Credo sia la dimostrazione di come un modello sociale dominante possa creare una dissociazione mentale tanto profonda da arrivare a difendere uno dei cardini del modello stesso anche quando questo è evidentemente una delle cause della criminale e omicida povertà altrui.

Pubblicato in Attivismo & Politca | Lascia un commento

Occhio a questi video!

Premessa: Il video in questione l’ho trovato solo su facebook e quindi posso solo linkarlo in questo modo. Chi lo trovasse su altra piattaforma e/o ne rintracciasse le fonti gli chiedo cortesemente di segnalarmelo. Grazie!
Premessa 2: Preciso che non intendo difendere l’azione della gente armata che si vede nel video, né intendo dire che l’incidente sia vero e il militare non si sia buttato. Voglio solo dare la mia opinione su COME il video è girato e del perché mi fa sorgere una tonnellata di dubbi.

https://www.facebook.com/video.php?v=10202596579891512
militare

Mi piacerebbe vedere chi ha divulgato questo video per primo e con quale scopo, ma ovviamente l’informazione su internet viene fatta alla cazzo e tutti condividono senza citare le fonti, perché tanto basta un click.
Comunque, sfogo a parte, al di là del contesto, questo video deve essere d’esempio: non solo si vede un militare che evidentemente fa finta di avere un incidente e che quindi può generare indignazione, la cosa più importante ancora è che a mio avviso ci sono elementi che mi fanno pensare che TUTTA la scena sia finta, ovvero anche il tizio che viene preso è d’accordo, i tizi che stanno riprendendo la scena sono d’accordo, insomma è tutta una pantomima.
Ci sono moltissimi piccoli elementi che mi fanno pensare questo ma ne dico solo un paio per mancanza di tempo:

1. Reazione dell’uomo e della donna in macchina: troppo finta, soprattutto il modo in cui l’uomo viene atterrato e il modo in cui la donna protesta alla fine indisturbata davanti alle telecamere.
2. La tizia che riprende con la macchina fotografica: sembra un personaggio costruito ad hoc, cioé ragazzina col cappuccio e una reflex fa subito pensare a qualcuno che sta filmando in maniera indipendente, un cittadino qualunque. Peccato che non solo il personaggio sembri molto costruito, ma il modo in cui usa la macchina tradisce il fatto che o non la sa affatto usare o sta facendo finta di usarla.
3. Nessun cameraman viene fatto allontanare seriamente, anzi!
4. L’unico motivo per fingere un incidente del genere e prendersela con quel tizio in macchina sarebbe che volevano una scusa per arrestare quella specifica persona… ma non sembra credibile che questi abbiano scelto di falro beccandolo su una strada con telecamere accese nel mezzo del traffico con così tanti testimoni. Io posso immaginarmi metodi molto più sofisticati di farlo, figuriamoci chi lo fa di mestiere. Perciò sembra che la priorità non fosse acchiappare il tizio con la scusa dell’incidente, piuttosto la loro priorità sembra essere che tutta la scena fosse VISTA e FILMATA.

Come ho detto ci sono altri piccoli dettagli ma non la voglio fare troppo lunga. E’ ovvio che la mia è solo un’opinione personale, ma quello che voglio sottolineare è che bisogna stare sempre molto molto attenti, perché quello che riusciamo a vedere in un video e che sembra inquadrare un “cattivo” e che può sembrare un video genuino da una fonte ribelle, indipendente e quindi “buona”, divulgata su un mezzo libero (internet) e quindi fruita da un pubblico che si informa in maniera alternativa o magari è attivista e fa controinformazione, può essere invece un mezzo efficacissimo per controllare e ottenere una reazione specifica proprio in quella parte di popolazione che i governi fanno fatica a controllare. Non cadiamo nella trappola TV=Bugie / Internet=Verità, non possiamo essere così ingenui da pensare che la propaganda del potere non passi ANCHE da fonti che riteniamo indipendenti. Perciò sempre all’erta!

Pubblicato in Attivismo & Politca | Lascia un commento

Fondo PMI, propaganda a 5 stelle.

Il fondo Piccole medie imprese non è stato creato dal M5S, esisteva già, non solo, a gestirlo è una banca, che presta quei soldi applicando un interesse e solo alle aziende definite finanziariamente sane. Questo fondo non salva nessuna delle imprese veramente disastrate, delle famiglie sul lastrico e non ferma nessuno di quei tanti suicidi di imprenditori disperati.
Il resto è propaganda alla Berlusconi con assegnoni firmati in TV (noi non ci andremo mai!) e belle parole davanti al microfono acceso con tante belle persone oneste e illuse attorno.
Intanto Casaleggio è a Cernobbio al forum Ambrosetti (definito il Bilderberg Italiano persino da Messora http://www.dailymotion.com/video/xtmic8_quei-gruppi-dove-si-discute-di-nascosto_newshttps://hopelessnight.files.wordpress.com/2014/09/messora.jpg).
Fossi un sostenitore, mi farei parecchie domande…

Pubblicato in Attivismo & Politca | 2 commenti

Sulle adozioni, alla fine, ci ho ripensato e ho capito che…

Ho capito che non è giusto affidare un bambino già traumatizzato alla nascita, ad due persone che non formano una coppia naturale e normale.
Pensiamo al bambino prima di tutto! Voglio dire, in natura una coppia, se non è una coppia normale, non potrebbe nemmeno procreare, quindi qui stiamo andando contro le leggi stesse della natura!
Senza contare poi le angherie e il bullismo che quei bambini subirebbero per colpa di genitori così diversi. Susciterebbero l’ilarità e lo scherno di tutti gli altri bambini, che direbbero: “Cos’è? Tuo padre ha le tette?” oppure “E’ tua madre o uno scaricatore di porto?”
Vogliamo davvero sottoporre i bambini a questo stress? No! ORA BASTA!
Perciò riassumendo dico NO! No, alle adozioni da parte degli obesi! Questa gente che ha scelto di essere così e non può imporci il loro stile di vita come fosse normale. Non possiamo dare dei bambini a dei ciccioni! Sì alla famiglia naturale con padre e madre in forma, belli, ricchi e NORMALI!

Scusate l’ironia. E’ ovvio che non penso nulla di quanto scritto finora. Era un modo per mettere in luce la stupidità di certe argomentazioni contrarie all’adozione dei bambini da parte di coppie gay.
Sento un gran parlare di questa “propaganda” a favore degli omosessuali, ma penso che questa propaganda non esista, anzi ne esiste una che mira a inchiodare nella testa della gente degli stereotipi gay assurdi, attraverso tv e giornali, che poi vengono spacciati come rappresentanti del mondo omosessuale in generale. Come se La Fico e Balotelli rappresentassero un esempio della normale coppia etero. Esiste anche l’estremizzazione di posizioni assurde e controproducenti scatenate da chi FINGE di preoccuparsi per la salute e il futuro dei bambini e fa leva su bassi istinti moralisti e sessofobici inseminati da altra propaganda che dura da millenni al solo scopo di continuare a reprimere la sessualità da una parte e far incazzare l’altra.
Se davvero volete preoccuparvi di qualcosa, io fossi in voi mi preoccuperei di più del fatto che si abbia paura e si rinunci a spiegare ad un bambino che esistono anche persone omosessuali e che non c’è nulla di ridicolo, né di scabroso o peccaminoso.
Fossi in voi mi preoccuperei di più del fatto che si preferisca lasciare un bambino senza alcuna famiglia piuttosto che dargliene una con due persone dello stesso sesso che si amano.
Fossi in voi mi preoccuperei di più del fatto che ci siano persone che, per giudicare se una coppia è adatta ad avere un bambino in adozione, ritengono sia più importante conoscere chi scopa con chi e in che modo, piuttosto che verificare i loro principi, il loro stile di vita e i loro programmi per il futuro.
Fossi in voi smetterei di preoccuparmi più di tanto di chi, schiamazzando, sfoggia la propria sessualità, soprattutto se è stato costretto a tacere per secoli perché messo in ridicolo. Mi preoccuperei invece molto di più di chi, silenziosamente e nell’ombra, la propria sessualità la reprime. E credo ce ne siano veramente tanti…

Pubblicato in Attivismo & Politca | Lascia un commento

Progresso?

oggi siamo abituati a chiamare “progresso” ciò che in effetti non lo è affatto.
se tu vivessi in una famiglia in cui tutti i membri, eccetto uno, hanno difficoltà a realizzare i propri sogni, sentirsi felici o persino sfamarsi, permettersi i vestiti, come giudicheresti il comportamento di quella persona, quella singola eccezione che, invece, ha risorse apparentemente illimitate e magari sostituisce il suo economico orologio digitale comprandone uno d’oro, con altimetro, cronometro e barometro? lo chiameresti “progresso”? io non credo.
quindi costruire auto da 400 km/h, smartphones tascabili, satelliti, persino esplorare il cosmo, capire i segreti della chimica, della fisica… niente di tutto questo può essere chiamato progresso, non quando su questo pianeta esiste una sola persona infelice, incapace di realizzare qualunque sogno perché in disperato bisogno delle primarie necessità che le risorse impiegate in quel “progresso” potrebbero soddisfare.
l’unico motivo per il quale consideriamo orrendo il primo scenario e accettiamo invece, assecondandolo, il secondo, è dovuto al fatto che non siamo più in grado di vederci come una grande famiglia, ingannati da fantasie sociopolitiche come i confini e le classi sociali, e abbiamo anche completamente rinunciato, abbagliati da invenzioni finanziarie e spauracchi economici, a pretendere la felicità e la realizzazione umana di tutti, dimenticando anche che la felicità altrui è il solo ed unico modo di ottenere la propria.

Pubblicato in Attivismo & Politca | Lascia un commento

L’odio che serve.

in questi giorni, in rete, girava un’immagine simile a questa:
format210-520x245ebbene, la realtà invece è questa:
10559779_469973909811621_1820102578511227174_nqui c’è anche un video che lo prova: https://www.youtube.com/watch?v=JJEPB9hJmQc&hd=1


allora, fermiamoci un solo secondo.
c’è gente che prende filmati e foto, e le manipola affiché voi vediate il diavolo nelle immagini di persone diverse da voi.
genera un odio che serve e fa molto comodo, sia a loro che a voi.
a loro fa comodo perché è un bene se ci odiamo tra noi e se giustifichiamo qualche altra guerra, a noi fa comodo perché non c’è cosa più rassicurante che vedere il male incarnato in una persona diversa e lontana, ovunque, ma non dentro di noi e nei nostri stessi comportamenti.
a voi la scelta. la via più comoda dell’odio programmato o quella della comprensione.
la prima farà perdurare questo status quo e lo peggiorerà.
la seconda è l’unico modo di far pesare il famoso 99% per quello che è, e toglierci da sotto lo scarpone del restante 1%.
la scelta spetta a voi.

Pubblicato in Attivismo & Politca | Lascia un commento

Man Versus Food! La fine di un carnivoro.

Neal D. Barnard (medico): “L’industria della carne ha provocato, fra gli statunitensi, più morti di tutte le guerre di questo secolo. Se la carne è la vostra idea di «cibo vero per gente vera», farete meglio a vivere in un luogo veramente vicino a un ospedale veramente efficiente.”

Questa è solo una divertente (spero) parodia. Ma vorrei portarvi a pensare seriamente al modo in cui ci alimentiamo.
Purtroppo la maggior parte delle nostre scelte alimentari non provengono da bisogni naturali, piuttosto da imposizioni commerciali.
Una persona malata è un ottimo investimento. Una sana no.
Cerchiamo di essere più consapevoli riguardo a questa necessità vitale del nostro organismo che è l’alimentazione.
Viviamo in un era in cui facilmente possiamo informarci e altrettanto facilmente sostituire animali e derivati con cibi più sani ed etici.
Cambiare alimentazione di certo richiede uno sforzo e attenzione a mantenere una dieta equilibrata (esattamente come la dieta onnivora). Aiutati consultando chi ha già fatto questa scelta o un nutrizionista. Esistono anche siti web che ti aiutano in questo senso http://www.vegfacile.info/
Se ti manca la fantasia su come cucinare diversamente, basta fare qualche ricerca in rete http://www.ricettevegan.it/

Di seguito qualche interessante documentario. Più sotto, i link agli articoli dai quali ho estrapolato le parole alla fine del video.

– A delicate balance
– Earthlings
– Conferenza Attivista Yourofosky

ARTICOLI:
– La cane sarà motivo di sventure?
– La produzione di carne asseta e inquina il pianeta
– Quanta Acqua Consumiamo per Mangiare?
– Alimentazione carnea e impatto sugli ecosistemi

 

Pubblicato in Attivismo & Politca, Video | 1 commento