La Soglia

troppo a lungo sono rimasto a guardare
i rivoli della vita, invece d’assorbirli

ero vivo senza saperlo
adesso lo so e sono morto

vogliate ascoltare quando piove
ciò che scorre dai tetti

era così che facevo dentro e fuori
non nascondetevi dietro i manti colorati

il grigio, si sa, è l’unico che non mente
furore e angoscia
li dimentica

pianta divina
ascolta
è l’eterno che non si conosce
finché la soglia non è varcata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mezze Poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...