il tuo mare, i miei bisogni

Hai nascosto un pensiero insano proprio sotto la pelle che hai
Vorresti ancora mascherarmi da sorriso e fingere che adesso sia tutto ok
Una radiografia ai sentimenti che hai mi ha mostrato chiaramente la tua malattia
Vorresti ancora affogare con me nel tuo mare senza sapere alla fine che

Non c’è più
Non c’è più

Nessun mare che
Sappia sorridermi
Il tuo piange e non mi affogherà
Solo sale negli occhi e
Poco respiro e le lacrime

Ho diviso il mio scuro istinto dal desiderio di nascondermi
Non è ridendo che farai amare la tua voce piena di false verità
Se io sono la tua luce e dentro tu sei nera quanto l’odio e di più
Non c’è scampo ai nostri biechi bisogni anche se so alla fine che

Non c’è più
Non c’è più

Un bisogno che
Sappia sorridermi
Il tuo piange e non mi basterà
Solo fame, dolore e
Poco sapore e le lacrime

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mezze Poesie. Contrassegna il permalink.

3 risposte a il tuo mare, i miei bisogni

  1. Laura ha detto:

    Me la spiegherai un giorno?

  2. ma6699 ha detto:

    sono tornata…
    ti voglio bene. M.

  3. Laura ha detto:

    L\’amore non è un problema, come non lo è un veicolo: problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada…..Franz Kafka

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...