dialoghi

AlessandraMassy
 
dai, dopo oggi mi sembri di buon umore
dove vuoi buttarti?
 
lo so cosa pensi di me… ma questi sono giorni veramente neri
non posso farci niente
 
l’occhio
tu non sai cosa penso di te…
hai il diritto di soffrire
 
ha cominciato a farmi male ieri sera e s’è un po gonfiato, devo andare a farmi vedere
bella l’ultima frase
 
sopportabile o no ?
 
si sopportabile
 
meno male
 
però quando hai una ferita da ormai così tanto tempo e vedi che peggiora invece di migliorare…
 
capisco…
abbi fede, se puoi
 
no, non ce l’ho, non vedo perchè dovrei
 
io ne ho tanta
se non ce l’avessi altro che pessimismo…
sarei duemila volte più nera del nero
 
saresti come me diciamo
 
fa sì che questa esperienza negativa ti fortifichi
trai il bene dal male
è l’unica cosa utile
 
di solito ci riesco
 
allora sei già a metà dell’opera
 
perchè il male lo capisco, non scappo, me lo godo in un certo qual senso, come fosse una cosa bella
perchè esperienza è esperienza
non c’è bene o male
 
mò esageri…
scadi nel masochismo
 
no no
puo sembrare forse da quel che dico
 
il male ci purifica
 
sono d’accordo
 
poi però come l’acqua deve scorrere via
 
non si puo vivere sott’acqua…
 
e no
bisognerebbe essere pesci
noi invece respiriamo nell’aria
 
così dicono
 
 
esagerato
 
la via degli eccessi porta al palazzo della sapienza
 
davvero ?
 
così diceva qualcuno
 
io allora sono la dea della sapienza
 
che è morto a 27 anni
 
chi era costui
 
jim morrison
 
ehhhhhhhh
allora rimangio tutto
 
hahaha
immagino non ti sia molto "simpatico" come personaggio
 
no
chi si autodevasta non mi piace
le canzoni le apprezzo
 
ma senza autodevastazione non ci sarebbero state canzoni
probabilmente
 
non è detto
e poi la vita è troppo preziosa
anche più della creazione artistica poetica ….
 
non sono totalmente d’accordo
 
devi
spero tu possa esserlo un giorno
 
ho scritto nel blog
non ho ancora capito dove finisce "l’artista" ed inizio io
io potrei anche non esistere in fondo
e l’artista non vive davvero

 
sei al confine

 
quella frase significa che il confine non lo so vedere
 
non devi vederlo
non è necessario
ai confini c’è l’arte
 
è necessario se "artista" e "io" convivono in questo corpo, e spesso mi trovo a vivere cose quotidiane da "artista" e cose artistiche da persona "normale"
 
bellissimo
 
non è bello… è bello leggerlo qui forse. ma viverlo è pesante!
 
diventa leggero
…come canta Liga…quello dei bei tempi però
 
non è facile
 
lo so

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a dialoghi

  1. paseule ha detto:

    cacchio, pensavo scherzassi…

  2. Massy ha detto:

    ero serio come un infarto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...