sottopelle notturno

Le mie vene sono fogne
In cui corrono ratti ammaestrati
All’affannata ricerca di qualcosa
Che non sia mai inutile
Non hanno mai paura
Neanche se impigriti e abbagliati
Da una ferita piu profonda del solito
Prima e dopo di me correranno
Nelle mie vene come fogne
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mezze Poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...