di nuovo…

ancora…
di nuovo quell fiume invisibile
travolgente ma calmo, quando vuole
lunatico e sbruffone a volte…
può essere quello che vuole
nelle nostre mani.
basta ascoltarlo
basta suonarlo.
lo perdo e lo ritrovo ogni volta
vederlo ancora è ricordami
che non ha mai smesso di scorrere
li fuori
e dentro di me.

——————-

ma che mi hai fatto…? basta che ti nomini una volta, con
leggerezza… e questo ti da il potere di ritornare così… com’eri…
come non ti posso scordare.
ma che mi hai fatto…? per arrivare a farti odiare, ad obbligarmi a
dover fare a meno di te… eppure continuare a farti amare, a farti
restare dentro di me.
come fai…? a rendere veleno il mio cibo preferito… a rendermi tanto
folle da sommergermi nei neri ricordi… a farmi diventare muto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mezze Poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...