son le 5 passate ma…

è inevitabile subire il vano desiderio di poter magicamente controllare gli avvenimenti senza muovere un dito… di poter ammestrare le belve più feroci della terra, semplicemente mettendocisi davanti e trattandole come fossero amici d’infanzia.
sentirsi completi, sazi, appagati… questo manca! questa è la crisi d’astinenza infinita a cui siamo quotidianamente e inconsciamente sottoposti.
ma basterebbe poco in fondo, a volte. basterebbe per caso, infilarsi le mani in tasca, e trovarle piene, per una volta, di qualcosa che non siano guai, dubbi ecc… riempirsi la bocca di sincere risate, senza ombre o finzioni… guardare per davvero dentro qualcuno e vedercisi riflessi, in qualche modo…
le risposte non si trovano quasi mai in piccoli dettagli, esaltati in affannate ricerche, e sempre spine dolenti per menti un po’ troppo dilatate.
un’utopia è anche poter pensare di comandare a bacchetta ogni tipo d’espressione: sono come felini irraggiungibili, spietati e sinceri, impossibile corromperli, farli rientrare in un meccanismo tipicamente umano, politico, di comodo.
sono come occhi di persone mai conosciute, squilli anonimi che ti svegliano alle 6 del mattino, facce stizzite senza motivo, soldati senza guerra, cordiali dialoghi intimi e impersonali.
 
seguito a camminare.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Esalazioni Mentali Senza Valore. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...